Blog: http://houseofMaedhros.ilcannocchiale.it

LA VERSIONE DI ANDREA

Mi dicono che esista a Roma un posto speciale. Speciale perché è come se non esistesse.
Esiste, intendiamoci, ma è come se non esistesse tanto è buio, praticamente ignorato dal passaggio e, pur essendo ubicato nel centro di Roma, completamente estraneo allo sguardo della città.

Si trova nel rione Monti. Su un lato della piazza dove sorge San Pietro in Vincoli corre un passaggio che taglia come una galleria sotto un complesso di case del Cinquecento, buie a loro volta.
Nell’antica Roma, il posto già corrispondeva al percorso di una viuzza tanto stretta, ma tanto stretta, e tanto scura, ma tanto scura, da venir chiamata addirittura vicus sceleratus.

Da allora, la visibilità nel vicolo è se possibile peggiorata, talché, se lo percorreste oggi, avreste 99 probabilità su cento di non riconoscere il passante che vi incrocia e, perfino rimanendo fermi, risulterebbe assai complicato individuare i lineamenti di un eventuale interlocutore.

Ecco. Mi stavo domandando per quale cazzo di motivo il Dalai Lama non lo incontrano lì.

Pubblicato il 11/12/2007 alle 8.55 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web