Blog: http://houseofMaedhros.ilcannocchiale.it

SPIEGATEGLIELO, SE PROPRIO AVETE TEMPO DA PERDERE

Spiegate al figlio di Adriano Sofri (ma uno non bastava, benedett'Iddio?) che non avevamo bisogno di lui per sapere che l'embrione non è la stessa cosa di un bambino.
Come io non sono la stessa cosa di una donna, come un vecchio non è la stessa cosa di un adolescente, come lui non è la stessa cosa di uno intelligente.
Come ogni singolo individuo non è la stessa cosa di ogni altro, come ciascuno non è la stessa cosa di quello che era anche solo 5 anni prima.

Tutti però espressione di vita umana, nella sua variegata ma immutabile declinazione.

Spiegategli che pur essendo altra cosa rispetto ad un bambino, non per questo l'embrione diventa un asparago o un carciofo.

Spiegategli che la logica ha vomitato, leggendo il suo pezzo (lo linko via Camillo, perché la Casa non sopporterebbe il fetore di un link diretto), e la scienza si è suicidata non resistendo al dolore.

Spiegateglielo, anche se non serve a niente.
Chi ha i mezzi per capire, o la volontà di farlo, ha già capito.

Pubblicato il 17/3/2008 alle 20.39 nella rubrica Stati Avanzati di Depravazione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web