Blog: http://houseofMaedhros.ilcannocchiale.it

LA VERSIONE DI ANDREA

Roberto Sandalo è un cretino.
Michele Serra non è un cretino.

Sandalo sragiona. Serra ragiona.

La paranoia purificatrice fa di Sandalo una caricatura umana, a prescindere dalla sua attività violenta. La conoscenza pacata delle cose fa si Serra un uomo sereno, a prescindere che stia di qua o che stia di là.

Sandalo è un fanatico. Serra un nemico del fanatismo.

Sandalo è un caratterista, una macchietta, mai e poi mai sarà il protagonista del male, al massimo della mediocrità. Ieri Serra ha giustamente scritto, di quelli come Sandalo: “I fanatici dovrebbero rimanere esposti per qualche mese alle risate allegre dei mansueti”.
Aggiungendo che la suddetta pena dovrebbe valere “per l’islamista bigotto e accoltellatore, come per il cristiano energumeno e razzista che sogna la rivincita su Lepanto”.

Ora. Riscrivere i libri di storia lo raccomanda Dell’Utri, quindi a noi va bene.

Rimanendo a Lepanto, altro che rivincita, fassi presente a Serra (superstorico con zelo dellutriano) che il cristiano energumeno, all’islamista bigotto, fece storiograficamente un culo tanto.

Pubblicato il 14/4/2008 alle 19.55 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web