Blog: http://houseofMaedhros.ilcannocchiale.it

CHATTANDO INTORNO AI MASSIMI SISTEMI

jack silver: senti, ho dato una prima lettura veloce a quello che mi hai mandato,quindi magari non l'ho colta….

Enrico: eh

jack silver: ma ciò premesso, tu sei davvero convinto di aver fatto una vera critica, e non un atto di fede?

Enrico: un atto di fede a chi?

jack silver: al cosiddetto Caso

Enrico: beh sai, in mancanza di prove, è sempre e comunque un atto di fede

quello che vorrei evitare è di fare un salto nel vuoto vertiginoso, perché il salto nel vuoto lo fai in ogni caso, certo vorrei qualcosa che mi convince che cado dal primo piano, piuttosto che dal 30esimo.

io non è che ho fatto una critica dell'ID, c'è poco da criticare. mi dice: è opera di una intelligenza superiore, c'è poco da criticare, tu puoi criticare l'evoluzionismo quanto vuoi perché comunque in modo scomposto tenta di rimanere nei canoni della scienza, introduci un elemento estraneo alla scienza e la critica va a farsi benedire

jack silver: senti, 'sta cosa è incredibile…che NON ci sia un disegno intelligente non è un'ipotesi estranea alla scienza? sono entrambe assunzioni metafisiche, e quindi piantatela con 'sta posa che sarebbe scientifico.

solo che il D.I. ha molto a supporto sotto il mero profilo logico-razionale, al contrario dell'evoluzionismo.

una critica a quest'ultimo, alle presunte prove di scientificità dai suoi sostenitori ciarlatanate, il D.I. la fa, una critica alla critica dovrebbe dire dove quella critica sbaglia, non dire che "c'è poco da criticare" all'ipotesi che c'è un disegno intelligente, c'è poco da criticare pure all'ipotesi che non ci sia, solo che il ragionamento che porta a sostenere che ci sia è molto più logico e probabile, ed è supportato da tutte le mancanze sperimentali che ci dovrebbero essere nel caso fosse vero il contrario

Enrico: logico... non lo so….dice: non ci sono prove che le specie siano evolute da una singola cellula originaria, quindi, con ogni probabilità qualcuno ci ha creato. ma che significa? chi? quando? ma soprattutto chi? questo CHI che ci ha creato dove sta, perché non si è più fatto vedere

jack silver: non è quello il problema, porcaccia miseria infame

a parte che 'sto fatto di non vedere........buttati dalla finestra, e ti ucciderà qualcosa che non vedi

il problema è che le ipotesi sono due: o c'è o non c'è un disegno intelligente, a cosa sia dovuto, chi lo abbia implementato, perché, e tutto il resto, non è argomento di discussione scientifica

ora, visto che prove a sostegno del fatto che non ci sia non ve ne sono, e questo è una prova SCIENTIFICA del contrario, visto anche che le probabilità sono decine di miliardi di volte a favore del fatto che ci sia, viste le leggi della termodinamica, uno conclude a favore del fatto che ci sia, e si ferma lì il discorso scientifico. il fatto che voi tutti reagite di fronte all'ipotesi Dio come il marito che si taglia il pene per far dispetto alla moglie non è una critica, ma una carenza d'affetto, secondo me.

Enrico: negli ultimi 150 anni abbiamo risolto misteri che sembravano appartenere alla sfera del soprannaturale, sia nell'ambito medico che nell'ambito naturale. quindi da persona che crede nella scienza e nelle sue possibilità di risolvere i misteri della vita. io credo che ci sia ancora la possibilità che riusciamo ad avere una risposta con i mezzi che la scienza ci offre e ci offrirà un domani. se questa mi dirà che c'è un disegno di qualcosa/qualcuno mi inchinerò a questo, ma non mi sembra una risposta possibile tra quelle che la scienza può dare, è come il medico che dice: è stato un miracolo

sì ok, definiamolo così, in verità è un modo per dire: è successo qualcosa che io medico, con i mezzi di cui dispongo ora, non riesco a spiegare

Jack silver: …..e poiché non voglio dire che è un miracolo, dico che è dovuto al Caso

Enrico: ma siccome col tempo siamo riusciti a spiegare tanto, tantissimo, e più andiamo avanti e + risposte abbiamo, confido sul fatto che arriverà il giorno in cui avremo una risposta logica (molto + logica, per quanto tu ritenga il contrario, di quella che vede la mano di un Dio dietro la creazione della vita) anche a questo mistero

Jack silver: per la verità, più risposte troviamo, più moltiplichiamo le domande, e confidare è certamente necessario per un atto di fede. quel che è sicuro intanto è che “caso” è solo il nome che date alla vostra ignoranza, un Ente non diverso da Dio se non per il fatto che non lo è, e quindi è più adatto al palato delle magnifiche sorti e progressive, e per il fatto che la sua opera ha probabilità di riuscita esprimibili con 1 su 1seguitodaquarantaquattromilazeri. Dopodiché procedete con il chiamare superstiziosi gli altri….. quando capirete che la scienza è solo un metodo di indagine, guarirete.

Enrico: poi ancora con queste leggi della termodinamica…le leggi della termodinamica conservano la propria valenza in sistemi chiusi, in sistemi aperti le cose non sono così semplici, e non mi aggrapperei a quei principi per scardinare l'evoluzionismo

jack silver: insomma in natura quelle leggi non valgono. Ho bisogno di un cicchetto..….

Enrico: sono sistemi aperti…premetto che io non ne so abbastanza in materia, ma comunque mi lasciano molto scettico, lascia molto scettico l'uso smaliziato di quei principi

jack silver: ma quale uso smaliziato, tu stai dicendo che in natura quelle leggi non valgono.

Enrico: sono principi la cui validità è dimostrata in sistemi chiusi, in sistemi aperti non so se conservano la loro validità o se necessitino di aggiustamenti

jack silver: appunto, non valgono in natura, è così?

Enrico: eh temo di no. poi scusa, sono principi conosciuti alla scienza da decenni, mi sembra strano che oggi li scoprano come qualcosa che da solo demolisce le ragioni dell'evoluzionismo, si sono svegliati adesso?

jack silver: no, più che altro adesso stanno riuscendo a parlare, visto che il Papato evoluzionista avrebbe da insegnare all'Inquisizione

comunque 'sto fatto che in natura le leggi della termodinamica non si applicano è notevole. io non spargerei la voce

Enrico: che vuoi che ti dica, magari tu sei un esperto di termodinamica e di fisica, io non lo sono, ma ricordo che molte leggi della fisica sono applicabili solo a sistemi chiusi, sicuramente i principi della termodinamica, poi se son validi anche ai sistemi aperti non me lo ricordo, magari sì, ma ho dei dubbi, lo vorrei verificare

jack silver: io ti condannerei ad essere chiuso in una stanza e buttare in aria un mazzo di 40 carte, e farti uscire solo quando quelle, cadendo, formino un castello su 3 livelli, cioè qualcosa centinaia di miliardi di ordini di grandezza meno complesso di una singola cellula, e mi dichiaro battuto se ci riesci prima del giudizio universale

Enrico: sì probabilmente siamo in quell'ordine di grandezza, ma Dio in che ordine di grandezza sta?

jack silver: di questo ne devi parlare con lo psicologo, il discorso è un altro

Enrico: eh ma scusa, cerchiamo di mettere le 2 cose sullo stesso piano

jack silver: scusa tu, ne abbiamo già parlato, non è il problema dell'esistenza di Dio o della sua definizione

è il problema che tra due e solo due ipotesi, progetto o caso (i.e. ordine che nasce dal caos) a favore della prima depongono logica, falsificazioni sperimentali della seconda, e leggi naturali (che però non si applicano in natura, come tu insegni)

Enrico: se parliamo di CASO sappiamo tutti e due di cosa parliamo. se parliamo di PROGETTO bisogna che mi fai capire, perché io PROGETTO non lo capisco. mi dici: PROGETTO = Dio, allora capisco. ma non puoi tenermelo nel vago

jack silver: te lo posso chiamare come vuoi

Enrico: non come voglio io, come vuoi tu. altrimenti se ti dico io, chiamiamolo Dio, tu mi dici: no non va bene

jack silver: no, veramente a te non va bene

Enrico: mi va benissimo invece

jack silver: quello che sto dicendo è che non è un problema di nomi

Progetto è comprensibilissimo come Caso, è il suo contrario. chi lo abbia ideato o perché non è oggetto di discussione scientifica, così come gli attributi del Progettista

Enrico: anche sta cosa delle probabilità…….tieni presente che parliamo:

1) di MILIARDI di anni

2) di un UNICO sistema conosciuto nell'universo in cui sia nata vita come la conosciamo

3) che il sistema terra ha subito nei suoi miliardi di anni di vita, mutazioni profondissime tanto che ora l'atmosfera è completamente diversa da quella che era qualche mld di anni fa.

quindi ok, parliamo di ordini di grandezza molto bassi, ma non parliamo proprio di improbabilità

jack silver: no, non bassi, tendenti allo zero, e adorare quel livello di probabilità è pura superstizione

1) i 1) I miliardi di anni che non ti basterebbero per ottenere un solo capitolo sensato buttando a caso 31 caratteri letterali.

2)   2)A rigore, quella mi pare piuttosto una prova a favore del Progetto.

3) sì, e allora?

Enrico: però devi anche spiegarmi perché il DISEGNO ha deciso proprio qui e non su tutti i pianeti, o su un altro pianeta

jack silver: non ti devo spiegare un cazzo. ti ho appena detto che il perché non è oggetto di discussione

Enrico: beh per me lo è

jack silver: sì, perché per voi è questione religiosa, non scientifica

Enrico: perché tra le 2 teorie sono diverse anche per un elemento essenziale: nel caso, non c'è un agente, nel progetto un agente c'è. e io vorrei sapere che cazzo ha in mente sto agente scusa. non è che possiamo dire che c'è e fermarci lì

jack silver: dobbiamo, non possiamo, è una discussione scientifica. per le carenze affettive c'è lo psicologo, che non serve a niente, ma di meglio non c'è

Enrico: non è una discussione scientifica se mi dici: c'è un agente che ha progettato e deciso ma non chiedermi altro

jack silver: ah, lo sarebbe se invece ti dicessi "mo' gli faccio una telefonata e mi faccio dire un paio di cosette". ti dico che è una questione mentale….. e comunque io dico piuttosto che c’è un progetto, un’intelligenza ordinante, per questo e questo e quest’altro motivo; sul Progettista non so niente, né è possibile averne una conoscenza scientifica.

Enrico: se io ti dico: guarda quella persona è guarita perché quell'altra persona gli ha fatto qualcosa, tu mi devi dire cos'ha fatto quest'altra persona e perché. altrimenti io posso pensare che l'intervento dell'altra persona non abbia avuto alcun effetto e il malato sia guarito PER CASO

jack silver: cosa ha fatto lo vedi ogni giorno, il perché non appartiene alla discussione scientifica, i fini sono a questa estranei, ma magari nella scienza nel cui ambito non trovano applicazione naturale le leggi della termodinamica gli appartengono. al limite puoi vedere il come, e tali modalità si rivelano sempre più spaventosamente complesse nel nostro caso.

Enrico: io non vedo niente sei tu che mi devi dire che ciò che vedo devo porlo in diretta relazione alla sua opera

jack silver: se non vedi niente è inutile continuare, non mi piace parlare da solo

Enrico: io vedo, ma ricondurlo a lui non riesco, non è una cosa che mi viene spontanea

jack silver: lo so benissimo, ma è un problema psicologico, ti ripeto

Enrico: non so, non è una cosa che mi tormenta

jack silver: no, tormentate gli altri che non lo hanno

Enrico: ma dai non è vero. anzi, è vero il contrario piuttosto

jack silver: macché, il contrario era vero fino ad un paio di secoli fa in Occidente

Enrico: cmq vorrei sapere anche quante probabilità ci sono che una persona muoia colpita da un corpo estraneo penetrato nell'atmosfera, eppure è capitato.

Devo uscire.

jack silver: enormemente basse, ma miliardi di volte superiori a quelle per cui anche una singola cellula si sviluppi per urti casuali della materia.

Ciao.

Pubblicato il 15/5/2008 alle 19.47 nella rubrica Filosofando.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web