Blog: http://houseofMaedhros.ilcannocchiale.it

E' LA DIFESA, BELLEZZA

E' vero!
Sul primo goal olandese l'autore si trovava in fuorigioco di una decina di chilometri circa, il che autorizza a classificare il guardalinee svedese che non l'ha visto nella categoria dei "seguaci di Onan arrabbiati".
E' anche vero però che il tutto è scaturito da una respinta di Buffon che in tempi meno progrediti sarebbe stata punita con l'amputazione della mano.

E' vero!
In occasione della seconda rete i tulipani hanno potuto contare su un culo notevole, salvando sulla linea e da lì facendo fare alla palla le uniche cose (tra centinaia di milioni possibili) necessarie per farle attraversare tutto il campo in 3 passaggi e metterla alle spalle di Buffon (che se non usciva, magari la prendeva pure).
E' anche vero che comunque in 25 minuti eravamo sotto di due papagne.

Le uniche partite di calcio che guardo (Italia compresa) sono quelle del Campionato del Mondo e di quello Europeo. Perciò l'ultima nazionale vista all'opera prima di ieri era quella che in Germania due anni fa mise il resto del mondo in fila. Dietro!
Quella nazionale subì due reti in tutto il torneo: una su rigore, ed una grazie ad un'autogoal che a volerlo fare intenzionalmente non ci si riuscirebbe neanche provandoci per i prossimi diecimila secoli.

Il primo tiro degno del nome indirizzato nello specchio della porta credo lo subimmo solo in finale, per opera di Henry. Fu anche l'unica volta che Cannavaro fu superato nell'uno contro uno da un avversario. Ieri il primo l'abbiamo ricevuto dopo undici minuti.

Mi limito ai fatti.
Se dovessi lasciarmi andare alle opinioni, riguardo la difesa non ne avrei. Al limite avrei una domanda: che cazzo di fine ha fatto?

Ma se proprio devo calarmi fino in fondo nel ruolo del 58milionesimo Commissario Tecnico italiano, azzarderei l'ipotesi che far giocare Camoranesi di punta è più o meno come pretendere che Madre Teresa di Calcutta sfilasse in passerella o che Naomi Campbell diventi suora missionaria e poi Santa.

Comunque, animo! Non tutto è perduto, anche se pure l'onore è andato a farsi benedire, tenuto conto che ieri sera il mondo ha visto la peggiore umiliazione in termini di passivo subita dalla nazionale italiana in una competizione mondiale o europea. E' vero che il Brasile nel '70 ce le suonò per 4 a 1, ma era una finale e ce la giocammo almeno un tempo. Senza contare che dall'altra parte c'era un certo Pelé.

Ma dobbiamo essere ottimisti, come dice Donadoni. In fondo basta vincere contro Francia e Romania.

Hai detto niente senza difesa..........

P.S. - Van Der Sar è probabilmente il portiere più sottovalutato della storia del calcio.

Pubblicato il 10/6/2008 alle 11.48 nella rubrica Articolati.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web