Blog: http://houseofMaedhros.ilcannocchiale.it

GLOBAL SCAM

C'e' in effetti questo vezzo ultima moda tra gli sscccienziati dei libri di testo, di considerare inquinante un gas come l'anidride carbonica, che e' essenziale per la vita sulla Terra.

Ed io me li vedo questi pilastri del sapere umano, tutti disperatamente alla ricerca di un modo per non respirare e per applicare un tappo li' dove non batte mai il Sole in maniera che la cosa non risulti letale per l'organismo tappato.

Sono sicuro che alla fine, se potessero davvero far cessare completamente le emissioni di anidride carbonica, essi sarebbe genuinamente sorpresi nello scoprire la scomparsa dell'atmosfera terrestre.

Riguardo al riscaldamento che c'e' o non c'e', suggerisco un'occhiata in alto ed una in basso. Si scopriranno in tal modo due corpi celesti, chiamati rispettivamente Sole e Terra.
Dopo aver cosi' scoperto la causa di qualsivoglia cambiamento climatico nel giro di soli due secondi, suggerirei di impiegare piu' proficuamente il tempo risparmiato, tipo zappando i campi o ribattendo le suole delle scarpe.

Forse due secondi sono effettivamente troppo pochi per comprendere le cause di qualsiasi cambiamento climatico. Mi sono dimenticato della Luna, e per guardarla bisogna almeno aspettare sera. Quindi ci vuole almeno mezza giornata, non posso negarlo.

Riguardo l'anidride carbonica, continuo la discussione solo con chi mi sapra' dire la percentuale di anidride carbonica direttamente riconducibile ad attivita' umane rispetto alla totalita' che viene immessa nell'atmosfera ogni anno per cause naturali. E di quanto e' aumentata la percentuale di anidride carbonica nell'atmosfera totale dalla rivoluzione industriale ad oggi. Infine, mi si dovra' spiegare il senso di tener fuori coloro che in proporzione ne immettono di piu' (Cina, India e Paesi economicamente emergenti).

Sara' poi particolarmente apprezzato l'esprimersi su quale livello di idiozia si pensa debba assegnarsi a proposte tipo "tassa sulle flatulenze ovine", su una scala da 1 a 100.

E' anche possibile acquisire una mia sconfinata ammirazione spiegando per quale motivo nessuno parla mai dell'unico modo attualmente economico per abbattere quelle emissioni del 40%, e cioe' usando gas naturale (le cui riserve sono raddoppiate negli ultimi anni) per l'autotrazione e la generazione di energia. Capisco che fa molto chic parlare di auto elettriche o biocarburanti, ma c'e' il piccolo problema che l'elettricita' non viene prodotta tramite intervento dello Spirito Santo e per produrre etanolo si consuma piu' energia di quanta ne occorre per un carburante convenzionale, oltre a dissipare ben di Dio che avrebbe il non piccolo vantaggio di sfamare la gente.

Ma il vero campione sara' colui che mi dira' perche' l'eliminazione di ogni emissione di anidride carbonica significherebbe la scomparsa dell'atmosfera terrestre (nel senso di atmosfera da noi respirabile).

E se hai ancora i peperoni nell'orto, non stare a preoccuparti per la tua "impronta ecologica". Pensa che parecchi secoli fa in Groenlandia cresceva la vite, e non dipendeva certo dall'industrializzazione vichinga.

Nel frattempo, io continuo i preparativi per la prossima estinzione, la prima che interverra' per decreto governativo.

P.S. - Ovviamente nessuna risposta a quelle semplici domandine e' stata fornita. Chissa' perche' non sono sorpreso che quegli "scienziati" siano stati beccati con le dita nella marmellata.

Pubblicato il 25/11/2009 alle 14.24 nella rubrica Articolati.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web